28 mag 2010

0

Note di corte: Lorenzo Hengeller e il suo quartetto in concerto

Passato il maltempo che ha costretto gli organizzatori a far slittare i concerti degli Avion Travel e dei Cluster, riprende la rassegna Note di Corte al Panart Ristosound di Carinaro.



Sul Palcoscenico il prossimo 28 maggio Lorenzo Hengeller, il giovanotto matto dello swing italiano, accompagnato dal suo quartetto per presentare in prima assoluta il suo ultimo lavoro discografico, Canzoniere minimo leggero.



Nel richiamarsi ai grandi della musica degli anni '50, da Giorgio Gaber, citato nel titolo, a Gorni Kramer, da Lelio Luttazzi a Renato Carosone, l'ultima fatica del maestro Hengeller, napoletano doc a dispetto del suo cognome altoatesino, si propone al pubblico, per dire dello stesso autore, come l'album dell'immaturità, album con il quale Hengeller intende rendere esplicita la dimensione ludica della sua musica, nutrita di verve ironica e di richiami televisivi, di ingenuità e candore canoro e al tempo stesso di purissimo e travolgente swing.



Un vero e proprio gioco, dunque, che travolge con la sua vitalità non solo gli spettatori, ma anche gli amici artisti, alcuni partecipi al punto tale in questa operazione goliardica che unisce musica e tv da regalare al disco dei piccoli indimenticabili camei: Stefano Bollani che canta, Marisa Figurato che dà notizia del capovolgimento del Vesuvio, Gianluca Guidi che collabora alla stesura di alcuni brani, tutto entra nel calderone insieme ai miti di sempre: un avvertenza del pianista recita testualmente: "tutti i brani di questo disco sono scritti mentre l´autore é posseduto da Renato, Lelio, Virgilio, Gorni, Tata, etc. etc. Chi ascolta, sappia bene di dover essere come un esorcista, una specie di Milingo, insomma, che possa esorcizzare il mio esorcismo!"


LORENZO HENGELLER e il suo quartetto in
CANZONIERE MINIMO LEGGERO

Lorenzo Hengeller - piano
Annibale Guarino - sax
Gianfranco Campagnoli - tromba
Marco De Tilla - basso
Sergio Di Natale - batteria

Venerdì 21 maggio ore 21,30 Panart Ristosound Via Mazzini 2 Carinaro

Infoline Panart: 081 5029782 – 348 0431771
Infoline Lennie Tristano: 328 8479115 – 349 8732513


Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Aversa: Speciale Aperitivo in Jazz

Presentazione e promozione del cd
"INSIEME - i musicisti napoletani a sostegno della lotta alla fibrosi cistica"
con concerto del MAX PUGLIA GROUP

Domenica 30 maggio 2010, ore 11,30
stazione "Aversa Centro" della Metropolitana
Viale della Libertà
AVERSA
(ingresso e consumazione liberi)

il concerto del MAX PUGLIA GROUP sarà introdotto dai rappresentanti del:
Metrocampania Nordovest
sezione regionale Lega Italiana Fibrosi Cistica
Associazione Musicisti Aversani "Antonio Balsamo"


che figurano tra i principali ideatori, produttori e promotori di questa iniziativa di solidarietà a cui hanno partecipato i migliori musicisti partenopei , a partire dai grandi James Senese, Antonio Onorato, Ernesto Vitolo e Pippo Matino.
L'intero ricavato della vendita del disco "INSIEME" (le cui copie saranno disponibili in loco) sarà devoluto alla Lega Italiana Fibrosi Cistica ed ai collegati centri di ricerca scientifica che si occupano di debellare questa tremenda patologia genetica.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
1

Liberafiumi2010: continua la campagna del WWF

Fonte: Comunicato stampa WWF
Continuano gli appuntamenti della campagna liberafiumi 2010 e il prossimo sarà per sabato 29 maggio alle ore 10.00 presso la sala consiliare del comune di Grazzanise dove il WWF Campania presenterà i primi risultati del censimento alla presenza dei sindaci dei comuni interessati, dell'autorità di bacino, delle scuole, etc.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

26 mag 2010

0

Aversa: Acqua pubblica, si è costituito il comitato cittadino

Si è costituito il Comitato Cittadino “Acqua Pubblica Aversa” in sostegno ai Referendum proposti dal Forum dei Movimenti dell’Acqua contro la privatizzazione dell’acqua.

La raccolta delle firme nella città di Aversa inizierà sabato 29 maggio dalle ore 16.00 alle 20.00 e domenica 30 maggio dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in Via Roma angolo Via Municipio.

ADESIONI:

WWF Agro Aversano
Cittadinanza Attiva - Aversa
G.A.S. La Tavola Rotonda - Aversa
Unione Sindacale di Base - Aversa
Federazione della Sinistra - Aversa
Sinistra Ecologia e Libertà - Aversa
Ecologisti Democratici - Aversa
Partito Socialista - Aversa


Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

25 mag 2010

0

Tradizione colta Tradizione popolare

Tradizione colta Tradizione popolare
Canzoni villanelle tammurriate pizziche
mercoledì 2 giugno 2010 ore 20:30
Palazzo De Angelis Carinaro (ce)

Michele Oliva: voce - chitarra
Mariella menale: voce- ballo
Vincenzo Oliva: chitarra - percussioni
Annamaria Puggioni: violino - voce
Salvatore Sglavo: mandolino - chitarra battente
guest star Enzo Mazzarella: fisarmonica


Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Gennaro OLIVIERO: Caldoro lo sa che è il Presidente della Regione Campania?

« Le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Caldoro in merito alle sorti dell’Aeroporto di Grazzanise mi lasciano esterrefatto – afferma il Consigliere Regionale di Sinistra Ecologia Libertà, Gennaro OLIVIERO –.
Forse il Presidente Caldoro non è a conoscenza degli sforzi compiuti negli anni addietro affinché lo Scalo di Grazzanise potesse diventare un perno fondamentale del sistema aeroportuale campano e nazionale.
Lo Scalo casertano deve rappresentare un’opportunità concreta di rilancio e sviluppo per l’intera Provincia di Caserta, per la Regione Campania e leggere le dichiarazioni del Presidente Caldoro che afferma: “non voglio ripetere l’errore di Bassolino e quindi bisognerà scegliere in una visione nazionale tra Grazzanise, Fiumicino e Ciampino” mi hanno davvero infastidito.
Questa “visione nazionale”, potrebbe un giorno condizionare anche altre scelte, come ad esempio, sul tema dei beni culturali, la Reggia di Caserta verrà sacrificata, sull’altare della Patria, a favore del Duomo di Milano, dell’Arena di Verona o del Colosseo, effetti dell’umore e delle scelte “politiche” di Silvio di Arcore e Umberto da Pontida.
Spero che Caldoro non abbia dimenticato che è stato eletto Presidente della Regione Campania e non ricopre più la carica di Ministro della Repubblica.
Terra di Lavoro – conclude Gennaro OLIVIERO – merita chiarezza sulle scelte che il nuovo Governo regionale vuole fare sul proprio territorio provinciale sennò è il caso di attendere notizie dall’Italia, dall’estero o forse meglio dalla Padania »

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

23 mag 2010

0

No alla legge bavaglio

Manifestazione a Roma lunedì 24 maggio, ore 10-14 al Teatro dell’Angelo, Via Simone de Saint Bon 19, Roma.

Interverranno tra gli altri:
Silvia Bartolini, Oliviero Beha, Giuseppe Cascini (Anm), Giancarlo De Cataldo, Concita De Gregorio, Arturo Di Corinto, Lorenzo Fazio (Chiarelettere), Gianni Ferrara, Paolo Flores d’Arcais, Alessandro Gamberini (avvocato famiglie vittime Ustica), Giuseppe Laterza, Gianfranco Mascia, Ezio Mauro, Alessandro Pace, Stefano Rodotà


In collegamento dal Teatro Franco Parenti a Milano:
Fiorello Cortiana, Giorgio Marinucci, Valerio Onida


Passa parola!

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Provincia di Caserta: Dimissioni di Zinzi

Fonte: Comunicato stampa Sinistra ecologia Libertà Caserta
Gruppi di interesse al potere, unicamente questo rappresentano oggi Zinzi e la sua maggioranza di centro destra. Litigano su spartizioni di poltrone, gestione di enti pubblici, posizioni che consentano di mantenere tutte le promesse dispensate in campagna elettorale ad amici e portaborse e grazie alle quali, con tutti i mezzi e ai limiti della legalità, hanno conquistato il governo di Terra di Lavoro.
Le dimissioni di Zinzi sono la dimostrazione lampante che sostituire i personalismi ai partiti, che con tutti i limiti e la loro arretratezza ancora oggi sono gli unici luoghi di confronto politico possibile, ha come effetto il disastro e l’ingovernabilità, oggi sotto gli occhi di tutti.
Sono passati ben due mesi infatti dall’ultima tornata elettorale e la nostra provincia è l’unica in Italia a non avere ancora un’amministrazione definita, pur essendo uno dei territori più problematici del nostro Paese:
lavoratori licenziati o in cassa integrazione a causa di politiche industriali parassitarie e fallimentari. Operatori della sanità che chiedono di essere ascoltati e che invece continuano a restare senza stipendio. Una questione ambientale che chiede vendetta per tutti gli scempi subiti negli ultimi anni e rispetto alla quale il neo presidente non trova di meglio che riproporre il buon vecchio inceneritore come panacea di tutti mali.
Insomma, per l’ennesima volta siamo di fronte a personaggi che sfruttano la politica solo per tutelare i propri interessi e quelli dei propri amici. E siamo solo all’inizio. Ci domandiamo allora: quando finirà questa farsa delle dimissioni? Quando e dopo quali ulteriori accordi sulla pelle dei cittadini, il neo eletto Presidente si deciderà a tornare al suo posto e iniziare a governare?
Niente di buono insomma all’orizzonte per la nostra provincia. Solo sciacalli pronti a spolpare fino all’osso quello che resta della nostra terra. Il centrosinistra si deve riorganizzare; i partiti, soprattutto quelli maggiori, non possono continuare solo a litigare al proprio interno, devono chiudere l’eterna fase costituente ed inaugurare finalmente una nuova stagione politica, vicina ai problemi della gente, diventando così una alternativa seria, credibile, a questo centro destra impresentabile e inconcludente.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

22 mag 2010

0

Note di corte: I Cluster il 18 giugno

Le avverse condizioni meteo non hanno consentito il gruppo dei Cluster di esibirsi venerdì sera 21 maggio al Panart a Carinaro. Il concerto è stato rimandato al 18 giugno.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

21 mag 2010

0

Un disco contro la fibrosi cistica

Fonte: Comunicato Stampa
L'Associazione Musicisti Aversani "Antonio Balsamo" è tra i principali promotori dell'iniziativa discografica "Insieme - i musicisti napoletani a sostegno della lotta alla fibrosi cistica", un'opera firmata, suonata e cantata dal "top" dei musicisti campani il cui intero ricavato delle vendite sarà devoluto alla ricerca scientifica per debellare una delle più diffuse e perniciose malattie genetiche infantili e non solo.
La proposta di produzione di questo lavoro nasce dalla collaborazione tra il musicista Max Puglia (già noto agli aversani per gli "Aperitivi Jazz in Stazione" promossi dalla stessa Associazione), la MetroCampania Nordest srl e la sede campana della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus. All'idea hanno poi aderito fattivamente il sodalizio musicale aversano insieme alle direzioni artistiche delle prestigiose rassegne "Sorrento Jazz" e "Pomigliano Jazz".
Il disco "Insieme" contiene, infatti, quattordici godibilissimi brani in gran parte originali che spaziano tra jazz e fusion con contaminazioni latino-mediterranee e di musica classica contemporanea (comprese le riletture del celebre "Kashmir" dei Led Zeppelin, di "Toledo" di Pino Daniele e di "Secrets to Bahia" di James Senese) e che vedono il confronto tra musicisti affermatissimi del "Neapolitan Power" ed il meglio degli artisti emergenti campani. Ecco elencati i protagonisti di questa benemerita operazione musicale: James Senese, Antonio Onorato, Ernesto Vitolo, Pippo Matino, Rino Calabritto, Giulio Martino, Dario Franco, Nico Di Battista, Fredy Malfi, Ciccio Merolla, Consiglia Licciardi, Max Puglia, Anlie, Savio Arato, Francesco Cavaliere, Guido Cusano, Gino De Nicola, Genny Esposito, Luciano Ferrante, Ivan Lacagnina, Vincenzo Lamagna, Peppe Licciardi, Raffaele Pagano, Massimo Pizzo, Guido Russo, Massimiliano Segatori, Mario Sellitto, Elisabetta Serio, Valerio Starace, Catello Tucci, Francesco Vitiello con la partecipazione straordinaria di Robertinho Bastos e Mike Studer.
"Noi dell'Associazione Musicisti Aversani "Antonio Balsamo" - ha dichiarato la presidentessa Erika Balsamo - siamo nati per diffondere e valorizzare le ultracentenarie e prestigiose tradizioni musicali del nostro territorio, ma come molti siamo spesso costretti a chiederci che senso e significato hanno la musica ed ogni altra forma d’arte o di impegno artistico e sociale senza la garantita certezza del bene-diritto primario ed insostituibile della vita pienamente e qualitativamente vissuta. Ecco perché abbiamo aderito con piena convinzione e dedizione a questo progetto che tende alla definitiva sconfitta di uno dei mali più insidiosi del nostro secolo: la fibrosi cistica, malattia genetica che si scopre dalla nascita e compromette progressivamente le funzioni delle vie respiratorie, del fegato, del pancreas e dell’apparato riproduttivo. Per dire “stop” a questa tremenda patologia, dare forza alla ricerca scientifica atta a debellarla e per ampliare in tal senso l’offerta di assistenza sanitaria pubblica sul territorio - conclude Erika Balsamo - la nostra Associazione è presente in prima fila".
"Beninteso - ha tenuto, altresì, a sottolineare Max Puglia. musicista e principale animatore del progetto "Insieme" - noi non facciamo beneficenza; quella è una cosa che fanno i ricchi per scaricarla dalla dichiarazione dei redditi e mettersi in pace con la coscienza. Noi abbiamo compiuto semplicemente un atto d’amore"
Il disco è stato prodotto dalla MetroCampania Nordest srl ed inciso, missato e masterizzato nello studio “La Saletta Sound” di Guido Cusano tra Febbraio ed Aprile di quest'anno.
Per la presentazione al pubblico del cd "Insieme" sono previsti tre distinti eventi musicali in altrettante città campane famose per il loro legame con il jazz: il primo si terrà domenica prossima 23 maggio a Sorrento nell'ambito degli "Aperitivi in Jazz" organizzati in collaborazione con la Circumvesuviana e l'Associazione "Sorrento Jazz"; il secondo è fissato per domenica 30 maggio ad Aversa presso la stazione "Aversa Centro" della Metropolitana ed il terzo ed ultimo per domenica 20 giugno a Pomigliano d'Arco nell'ambito dell' anteprima del noto festival "Pomigliano Jazz".

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

20 mag 2010

0

Sinistra e meridione: Un cantiere per il futuro

Sarà posticipato di un’ora “La sinistra e il Meridione, un cantiere per il futuro”, l’incontro con Luigi De Magistris e Nichi Vendola previsto per domani, 21 maggio, a Città della Scienza. Alle ore 18,30 anzichè alle ore 17,30.
Nichi Vendola, infatti, prima di essere a Napoli, parteciperà alla cerimonia privata per Luigi Pascazio, il militare 25enne di Grumo Appula (Bari) morto nell’attentato di Herat, zona nord-orientale dell’Afghanistan.


Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

18 mag 2010

0

Note di corte: i favolosi CLUSTER al Panart il 21 maggio

Passato il maltempo che ha costretto gli organizzatori a far slittare al 4 giugno il concerto degli Avion Travel, l'appuntamento con Note di Corte è per il prossimo 21 maggio.

Sul Palcoscenico del Panart nella rassegna organizzata in collaborazione con il Jazz Club Lennie Tristano di Aversa si esibiranno i Cluster, gruppo interamente composto da cantanti, celebri per la loro partecipazione alla trasmissione televisiva X Factor dalla quale è cominciato il loro percorso musicale che li ha portati in breve tempo al centro dell'attenzione critica internazionale.

Considerati tra i migliori gruppi vocali in Europa, trionfatori all'ultimo Umbria Jazz, i Cluster sono nati nel 2004 dall'idea di 5 studenti del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, Letizia Poltini, Liwen Magnatta, Nicola Nastos, Erik Bosio e Luca Moretti. Negli ultimi anni il gruppo ha tenuto concerti in tutta Italia e all'estero, distinguendosi per il suo stile unico che combina elementi di jazz, pop e fusion.

Ispirati dallo stile Manhattan Transfer, i Cluster costituiscono una piccola orchestra vocale, come amano loro stessi definirsi, con la quale si propongono al pubblico in un concerto che unisce brani storici dei repertori jazzistici con divertenti intermezzi attinti dalla canzone, dal pop e dalla musica leggera, non disdegnando autori come Stevie Wonder e Michael Jackson e proponendo inoltre anche brani originali, nei quali l'inventiva tecnica e compositiva del gruppo genovese si impone come elemento di qualità, rendendo fruibile questo concerto sia al pubblico specializzato, sia ai non intenditori.

Importanti sono stati i riconoscimenti critici ottenuti negli ultimi anni; spiccano tra tutti le sei nomination ai CARA Awards, gli oscar del canto a cappella, ottenute già a partire dal loro primo album, Cement, primo disco italiano ad avere ricevuto ben tre segnalazioni, e proseguite fino al loro ultimo lavoro, Steps, presentato in esclusiva per il sud Italia a Note di Corte.







CLUSTER

Letizia Poltini - sopranoLiwen Magnatta - contraltoNicola Nastos - tenoreErik Bosio - baritonoLuca Moretti - basso

Venerdì 21 maggio ore 21,30 Panart Ristosound Via Mazzini 2 Carinaro

Infoline Panart: 081 5029782 – 348 0431771
Infoline Lennie Tristano: 328 8479115 – 349 8732513

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Nestlé non userà più prodotti provenienti dalla distruzione delle foreste tropicali

Greenpeace, il 17 marzo, denunciava l’acquisto da parte della multinazionale di olio di palma da aziende che stanno devastando la foresta pluviale indonesiana e spingendo inevitabilmente gli oranghi verso l’estinzione. Oggi, a due mesi di distanza, Nestlé ha annunciato che non userà più prodotti che provengono dalla distruzione delle foreste tropicali.

Nestlé si è impegnata a identificare, e a escludere dalla sua filiera, quei fornitori che sono proprietari o gestiscono “piantagioni ad alto rischio o legati alla deforestazione”. Questa esclusione si applica in particolare ad aziende come Sinar Mas, il più noto produttore di olio di palma e carta dell’Indonesia e ha implicazioni anche per quei commercianti di olio di palma, come Cargill, che continuano a comprare da Sinar Mas.

Greenpeace è soddisfatta della decisione di Nestlé di concedere un break agli oranghi e alle foreste perché, insieme a decine di migliaia di persone, è stata aiutata, con messaggi e altre forme di attivismo sul web, a raggiungere questo importante obiettivo. È la vittoria di tutti.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

15 mag 2010

0

Capua: il Luogo della Lingua festival

Torna dal 21 al 30 maggio Capua il Luogo della Lingua festival, la rassegna promossa dall'associazione Architempo che coinvolge la città di Capua ogni fine maggio e che vede la letteratura attorniarsi di altrettanti validi strumenti: il cinema, il teatro, l’arte visiva e quella multimediale, la musica e tutte le sue declinazioni, l’architettura e la scultura. Una poliedricità che appartiene al linguaggio, anzi ai linguaggi, che non poteva non essere celebrata a Capua, uno dei luoghi simbolo dell’espressione che prima di ogni altra ci appartiene, la lingua italiana.(segue)
E’ a Capua, infatti, “altera Roma” secondo Cicerone, considerata “Porta del Sud” fino all’ Unità d’Italia, che nel 960, precisamente 1050 anni fa, si ha la “Carta di Capua” o “Placito Capuano”.
La “Carta di Capua” è unanimemente riconosciuta dagli storici come il primo documento del volgare italiano. L’idea di ispirarsi a essa per il tema di un festival nasce proprio dall’esigenza di sottolinearne l’importanza per il nostro patrimonio linguistico e culturale.

Quest’anno il festival giunge alla sesta edizione, arricchendosi della prima edizione del "Premio Falerno Primo Romanzo". Il Premio, dedicato agli autori esordienti, nasce dall’idea di suggellare il “gemellaggio” storico tra vino e letteratura, per dare rilievo all’importanza del Falerno, primo D.O.C. dell'enologia mondiale, vino famoso dell’antica Roma, cantato ed esaltato indistintamente da tutti i poeti della classicità, che ancora oggi si produce in diverse zone della provincia di Caserta.

L’antica e affascinante città, testimone privilegiata del passaggio della storia nel nostro territorio, si trasforma nei giorni del festival in palcoscenico. Cultura, letteratura, teatro, musica, arte, gastronomia si
fondono a Palazzo Lanza per dare vita ad un unico grande spettacolo dal vivo.
Un’operazione di ricostruzione di un’identità culturale del territorio, fondamentale per immaginare un futuro possibile.

Antonio Ghirelli, Mario Venuti, Marcio Rangel, Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Francesca Melandri, Margherita Di Rauso, Paoletta Pelagalli da Rtl, Peppe Servillo, Fausto Mesolella, sono solo alcuni dei nomi che si alterneranno sul palcoscenico del Capua il Luogo della Lingua, insieme agli amici di sempre, gli scrittori, gli artisti, gli storici, gli attori e i giornalisti che da anni vivono e rendono vivo Palazzo Lanza, ai quali prima di tutti va il nostro ringraziamento.

Programma

Venerdì 21 maggio Cortile Palazzo Lanza
ore 19.00
Inaugurazione festival
Anna Solari Garofano Venosta
in
Capua il Luogo della Lingua: 960-2010 I millecinquanta anni della lingua italiana

ore 19.30
Nadia Verdile
incontra
Antonio Ghirelli
autore di
Una certa idea di Napoli (Mondadori)

Sabato 22 maggio Cortile Palazzo Lanza

ore 22.00
Kaos Teatro
presenta
Elisabetta Mason e Angelo Callipo
in
“E MI ME NE SO ANDAO…”
di Angelo Callipo


Domenica 23 maggio Cortile Palazzo Lanza

ore 18.00
SALOTTO ‘800 : “Voci di romantiche signore”
A cura del Gruppo Vocale Sancarliano Cantori Neapolitani
Soprano: Angela Cantiello
Contralto: Antonietta Bellone
Pianoforte: Rossella Vendemia
(Ideazione programma Angela Cantiello)

ore 19.00
Antimo Cesaro in
TERATOCRAZIA
Sulle note del sax di Gianni d’Argenzio
riflessioni sul pensiero politico del mitico Odisseo
a margine della presentazione del volume di Antimo Cesaro
LO SGUARDO DI ULISSE Napoli, 2009

ore 21.30
RACCONTANGO SOTTO LE STELLE
In collaborazione con Casertango e Trasnochando una notte di tango a Palazzo Lanza



Giovedì 27 maggio Cortile Palazzo Lanza

ore 19.00
Presentazione mostra fotografica
IL LITORALE DOMITIO TRA STORIA E UTOPIA
fotografie di Giovanni Izzo, Luigi Caterino
testo di Luigi Mosca

ore 20.00
Marinella Carotenuto presenta
UN'ECLISSI PARZIALE NEL CIELO DI CASTELVOLTURNO
intervengono
Rosaria Capacchione (giornalista e scrittrice)
Francesca Sapone (Consigliera di Parità Provincia di Caserta)
Vincenzo Ammaliato (giornalista)
Jean Renè Bilongo (mediatore culturale)
Angelo Ferrillo (responsabile immigrazione ARCI Caserta)
Suor Rita Giaretta (responsabile Casa Rut)

ore 21.30
Presentazione documentario “ECLISSI PARZIALE”
una produzione Effetto Vertigo
introduce Francesco Massarelli (direttore artistico Cineclub Vittoria Casagiove)
segue degustazione di mozzarella e Asprinio di Aversa

ore 22.30
HARD TO GET in concerto
performance live con le musiche della colonna sonora del documentario “Eclissi parziale”


Venerdì 28 maggio Cortile Palazzo Lanza

ore 19.00
Inaugurazione mostra fotografica di
Guido Giannini
LETTURE
Intervengono
Alessandro Cenni e Cecilia Banfi

ore 20.00
Marilena Lucente presenta
Capua il luogo della Lingua laboratorio permanente di Linguaggi :
IO CHE TI BEVO, TU CHE MI RACCONTI
I racconti e le foto dei laboratori di scrittura e fotografia tenuti rispettivamente da Marilena Lucente e Antonio Calamo, raccolti in un volume.
Letture dei testi di Rossella Calabritto, Daniela Lepore, Maddalena Di Lillo, Aldo Maddalena, Gabriele Rocco
Fotografie di Alessia Fratta, Loredana Affinito, Amelio Agutoli,


ore 22.00
“ORDINE DEL GIORNO”
recital di poesie di Hans Magnus Enzensberger a cura di Peppe Servillo
con Peppe Servillo (voce recitante) e Fausto Mesolella (chitarra)
per Thesis/Dedica Festival

ore 23.00
MARCIO RANGEL in concerto


Sabato 29 maggio Cortile Palazzo Lanza

ore 20.00
Barbara Rossi Prudente incontra
Francesca Melandri autrice di
EVA DORME (Mondadori)
reading di
Margherita Di Rauso

ore 22.00
Paoletta Pelagalli da RTL
presenta
MARIO VENUTI
In
“RECIDIVO”
Sul palco insieme a Mario Venuti con allestimento acustico:
Vincenzo Virgillito (basso),
Giada Ester Gallo (violoncello).
« Considero Recidivo un album malinconico. Anzi, agro-dolce, consono ai tempi barbari che ci tocca vivere oggi. E volete sapere come mi sento io, oggi? Io mi sento un "bandito", un "uomo di frontiera" che persegue i propri ideali di bellezza in un mondo che ormai, forse, non gli appartiene più...» Mario Venuti

Ore 23.00
I party dell’Ex Libris
Dal Placito a Facebook ai ritmi del Dj resident dell’Ex Libris



Domenica 30 maggio Cortile Palazzo Lanza

Ore 18.30
Premiazione e lettura dei racconti vincitori del Concorso letterario "Filo d'argento”, organizzato da Auser Caserta Onlus
Il Concorso letterario "Filo d'argento”, organizzato da Auser Caserta Onlus, in collaborazione con la libreria Guida Capua e l'Associazione culturale Architempo, rappresenta un momento di sintesi delle attività di promozione sociale e culturale che l'Associazione presieduta da Elisabetta Luise svolge da diversi anni tra gli anzani e non solo.
Intervengono:
Elisabetta Luise presidente Auser Caserta
Liliana Vastano, Silveria Conte, Marilena Pitocchi giuria tecnica
Letture di Matè Verona

Ore 20.00
Mariamichela Formisano
presenta
PREMIO FALRNO PRIMO ROMANZO
Incontriamo i finalisti del premio, accompagnati dai loro testimonial.
Proclamazione vincitore
Degustazione del Falerno delle dodici aziende che hanno aderito al premio.
www.premiofalerno.it

Ore 22.00
Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey
in
VINO COLOR DEL GIORNO, VINO COLOR DELLA NOTTE
Testi a cura di Marilena Lucente e Angelo Callipo


Domenica 30 maggio sarà possibile dalle 10 alle 13 visitare la città di Capua rivolgendosi all’Ufficio promozione turistica e culturale della Pro Loco di Capua


Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Tutto il programma dettagliato della manifestazione sarà disponibile a giorni sul sito del festival www.illuogodellalinguafestival.com

Per info:
segreteria organizzativa Serena Bottalico 0823622924

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

É definitivo: don Cerullo è un pedofilo

Fonte: tratto da "Il Fatto" 11 maggio 2010
SEI ANNI E OTTO MESI IN CASSAZIONE PER IL PRETE ARRESTATO IN FLAGRANZA DI REATO
Sei anni e otto mesi. È questa la pena, confermata dalla Corte di Cassazione, per don Marco Cerullo, vice parroco di Casal di Principe e insegnante di religione a Villa Literno, arrestato in flagranza di reato dalle forze dell’ordine il 19 dicembre 2007, mentre in macchina abusava di un suo alunno di 11 anni.
La vittima raccontò che don Marco lo aveva allontanato dalla scuola con la scusa di comprare i colori del presepe e aggiunse che già altre volte aveva abusato di lui, anche a casa del bambino.
La Cassazione ha sostanzialmente confermato la sentenza di Corte d’Appello, compresa la provvisionale già disposta di 50.000 euro. Ma finora il sacerdote non ha pagato neppure un centesimo.
E qualsiasi azione legale per la richiesta di risarcimento rischia di cadere nel vuoto: il sacerdote, infatti, risulta nullatenente. Al momento dell’arresto di don Marco, il vescovo di Aversa monsignor Milano dichiarò che preferiva aspettare i tempi della giustizia. “La giustizia ha fatto il suo corso ma monsignor Milano non ha ancora pronunciato una parola” afferma Sergio Cavaliere, l’avvocato della vittima. “Non una parola di pietà per la sorte della vittima in questi due anni e cinque mesi. Eppure si è preoccupato della sorte di don Marco, promettente teologo ”. In questi due anni e cinque mesi, don Marco Cerullo è stato agli arresti domiciliari presso una comunità religiosa, nel frusinate, che accoglie anche giovani e giovanissimi. “Non sappiamo se nella comunità protetta si sia astenuto da ogni ufficio o servizio in strutture frequentate da minor i come prescritto dal gup Chiaromonte il 19 novembre 2008” sostiene l’avv. Cavaliere. “E non sappiamo se don Cerullo continuerà a dir messa, scontata la reclusione”.
Sul conto di don Marco e della diocesi di Aversa rimangono aperti molti interrogativi. Don Marco ha frequentato il seminario minore di Aversa, dove accedono bambini delle scuole medie e ragazzi delle scuole superiori. Ed è proprio in quel seminario che è celebre il “gioco dello scarpone”, una metafora, neppure troppo velata, per l’atto dell’abuso sessuale. In quel seminario don Marco è tornato, in seguito, come assistente spirituale dei giovanissimi allievi. È stato poi trasferito come parroco a Villa Literno e da lì, appena un mese prima dell’arresto, trasferito come viceparroco a Casal di Principe.
Possibile che la diocesi non abbia mai ricevuto segnalazioni sul conto di don Marco, sospetti, chiacchiere, insomma, qualcosa che inducesse a una maggiore attenzione sull’operato del sacerdote?
In fondo, certe “inclinazioni” non si manifestano improvvisamente. “Non ho ricevuto mai alcuna segnalazione, sul conto del sacerdote ” afferma il vescovo di Aversa, monsignor Milano. “È un grande dolore che sopporto ormai da quando ho saputo dell’ar
resto.Tuttavia la cattiva condotta di un sacerdote non deve inficiare l’opera dei sacerdoti che invece compiono quotidianamente il proprio dovere nei confronti della Chiesa e dei fedeli.” Le disposizioni del Papa, in merito alle accuse di abusi sessuali nei confronti di sacerdoti sembrano essere piuttosto chiare e prevedono un procedimento canonico.
“Il procedimento è già stato aperto – sostiene monsignor Milano – Si tratta di una indagine della Congregazione per la Dottrina della Fede, cui spetta la competenza per questi casi particolari.
La Chiesa segue le direttive del Santo Padre, che è un faro lungo il nostro percorso spirituale.” Le persone abusate hanno necessità di rivolgersi a specialisti per tentare di superare il trauma e le cure sono piuttosto costose. Don Marco non ha mai risarcito la vittima e risulta nullatenente. Forse la diocesi, per dovere se non altro morale, potrebbe in qualche modo provvedere al risarcimento, o comunque all’assistenza della vittima. “Queste sono decisioni che un vescovo non può prendere da solo – prosegue il vescovo Milano – sarà vagliato il problema dalla collegialità e sarà presa una decisione”. Non una parola sulla possibilità di incontrare la vittima, almeno per offrire le scuse e il conforto spirituale alla famiglia. Don Marco Cerullo, che non era presente alla sentenza, sarà probabilmente tradotto in carcere a breve. Ha scontato 2 anni e 5 mesi agli arresti domiciliari. Gli restano 4 anni e 3 mesi da trascorrere in carcere, ma con lo sconto della pena per buona condotta (3 mesi l’anno) il sacerdote probabilmente finirà col restare in carcere poco più di due anni e mezzo. La sua vittima, invece, resterà segnata dagli abusi subiti per tutta la vita.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

14 mag 2010

0

Attenti a quei libri

Sai che i libri che compri potrebbero contenere tracce di foresta pluviale? Dal Salone Internazionale del Libro di Torino Greenpeace ha lanciato la nuova classifica “Salvaforeste” sull’editoria italiana, che rivela come la maggior parte dei libri venduti nel nostro Paese sia una minaccia per le preziose foreste di Sumatra e gli ultimi oranghi indonesiani. L’Italia, infatti, è il più importante acquirente europeo di carta indonesiana e il maggior cliente del campione della deforestazione APP (Asia Pulp and Paper). Al questionario “Salvaforeste” la maggior parte degli editori ha risposto dimostrando trasparenza, ma ha dichiarato di non poter fornire informazioni chiare sulla propria carta e quindi non ha una politica sostenibile. In questo gruppo si trovano i principali gruppi editoriali italiani, Mondadori, RCS Libri, Gruppo Giunti e Gruppo Mauri Spagnoli. Soltanto il 18 % delle case editrici interpellate ha scelto di acquistare solo ed esclusivamente carta sostenibile. Tra questi: Bompiani, Fandango, Hacca e Gaffi. Il 20% è quello dei più “cattivi”: non hanno fornito nessuna informazione utile per poter valutare la sostenibilità della propria carta, dimostrando poca trasparenza e nessuna volontà di escludere dalla propria filiera carta proveniente dalla deforestazione. Tra questi Feltrinelli che da solo controlla quasi il 4% del mercato librario. Per salvare foreste e oranghi, gli editori devono impegnarsi a garantire ai lettori che i libri non siano prodotti di distruzione. È più facile di quanto si possa pensare! Se non vuoi essere complice della deforestazione e dei cambiamenti climatici, consulta la classifica e scegli solo i libri degli editori “amici delle foreste”.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Note di corte: Gli Avion Travel il 4 giugno

Il concerto degli Avion Travel previsto per il 14 maggio è stato rimandato al 4 giugno per avverse condizioni meteo.


Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

12 mag 2010

0

Sinistra e meridione: Un cantiere per il futuro

Questo è il tema dell'incontro che il 21 maggio ore 17.30 si terrà a Napoli in Via Coroglio alla Città della Scienza (Sala Newton). Protagonisti dell'incontro Nichi Vendola e Luigi De Magistris moderati da Pietro Orsatti. Si discuterà di ambiente, internet, lavoro, salute, beni comuni, migranti, saperi, no nuke, diritti, green city, futuro, glocal.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Note di Corte: Gli Avion Travel

E' l'evento più atteso del cartellone della rassegna Note di Corte il concerto degli Avion Travel del prossimo 14 maggio.
Il gruppo casertano guidato da Peppe Servillo si esibirà alle 21,30 al Panart Ristosound, nella suggestiva cornice della corte del Palazzo Ducale di Carinaro, in un concerto - esclusiva organizzato con la consulenza artistica del Jazz Club "Lennie Tristano" - che costituisce la punta di diamante della rassegna cominciata lo scorso 7 maggio con il concerto del quintetto di Joy Garrison.
Artisticamente figli del Jazz Club aversano, che li propose al pubblico della regione nei primi anni '90, quando ancora erano in pochissimi a conoscerli, gli Avion Travel tornano a salutare il pubblico campano con la loro eleganza musicale e la loro raffinata verve artistica, con un concerto che, quanto a previsioni, lascia già presagire un tutto esaurito.
In programma i vecchi successi e i brani dell'ultimo lavoro discografico del gruppo casertano, Nino Rota l'Amico Magico, ancora mai presentato dal vivo al pubblico campano.
Questo interessante album costituisce un momento di raggiunta maturità artistica per il gruppo casertano, che, nato in ambito rock, ha poi sperimentato percorsi e commistioni musicali sempre nuovi fino a creare un vero e proprio stile Avion, che a partire dagli album Bellosguardo, Opplà e Finalmente Fiori, è andato sempre più precisandosi, costituendo oggi la cifra del gruppo e conferendo alla musica di questa Piccola Orchestra una caratteristica sonora inconfondibile.
Molteplici sono i riconoscimenti che la band ha ricevuto dalla critica: basti pensare al Premio della Critica e della Giuria di Qualità ricevuto al Festival di Sanremo del 1998 con il brano Dormi e sogna, e alla loro successiva vittoria del Festival edizione 2000 con il brano Sentimento.
Diversissimi sono stati poi i percorsi musicali dell'ensemble, tutti all'insegna dell'apertura e dei parallelismi di genere, passati attraverso il pop, la canzone d'autore, il cinema, il teatro.
Ognuno di questi percorsi ha aggiunto qualcosa allo stile del gruppo e quasi tutti si sono concretizzati in album di grande rilievo, non ultimo Danson Metropoli, dedicato alle musiche di Paolo Conte .
Anche il lavoro dedicato a Nino Rota nasce da un'esperienza multi direzionale: una serata multimediale realizzata per il Teatro degli Arcimboldi nel 2009 cui hanno contribuito l'orchestra della Camerata Ducale diretta da Marcello Rota, il teatro canzone degli Avion, le video pitture animate di Giuseppe Ragazzini e l'arte registica di Renzo Martinelli.
In pedana con Peppe Servillo, il fido Fausto Mesolella alle chitarre, Natalio Mangalavite e Flavio D'Ancona alle tastiere, Vittorio Remino al basso e Mimmo Ciaramella alla batteria.

AVION TRAVEL



PEPPE SERVILLO voce
FAUSTO MESOLELLA chitarre
MIMMO CIARAMELLA batteria
VITTORIO REMINO basso
NATALIO MANGALAVITE tastiere
FLAVIO D'ANCONA tastiere

Venerdì 14 maggio ore 21,30 Panart Ristosound Via Mazzini 2 Carinaro

Infoline Panart: 081 5029782 - 348 0431771
Infoline Lennie Tristano: 328 8479115 - 349 8732513

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Festa oasi WWF

Domenica 16 maggio si terrà la festa delle oasi del WWF agli Astroni, (uscita "Agnano" della tangenziale di Napoli e si prosegue per via degli Astroni -> direzione Pianura). L'evento inizierà alle ore 9,00 e si concluderà alle ore 17,00.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

07 mag 2010

0

La camorra è una montagna di merda

Fonte: Comunicato dell'Associazione La Tenda (Parete)
32° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PEPPINO IMPASTATO

L’ associazione “LA TENDA” propone un’iniziativa socio-culturale volta a sensibilizzare il proprio territorio alla legalità ed a tutte le tematiche ad esse connesse, attraverso questo “martire” della mafia e delle mafie. Il nucleo del discorso è quello di non arrendersi: un messaggio denso di speranza e coraggio.
Attraverso personaggi quali Peppino Impastato, “LA TENDA” vuole infatti lanciare un chiaro segnale: essere accanto a tutti coloro che lottano contro l’illegalità ed onorare chi l’ha già fatto, perché per cambiare il mondo basta essere semplicemente persone oneste.
L’occasione dell’anniversario di Impastato ha dunque una finalità tragica e provocatoria al contempo: è un modo per evidenziare la straziante situazione in cui sopravvive e non vive la nostra terra, vittima di abusi provenienti da più fronti e fin troppo radicati, al punto da mutare il coraggio di lottare in arrendevole sopportazione contro una realtà del tutto inaccettabile ed è un modo anche per dimostrare che c’è ancora molto, forse troppo, da fare in questa direzione.
L’iniziativa prevede, il 9 maggio, due eventi ben delineati:

un dibattito che avrà inizio alle ore 11:00 in piazza Berlinguer, Parete. Sarà allestito, per l'occasione, un gazebo per promuovere la vendita di materiale inerente l’argomento “mafie” ( libri, t-shirt, ecc).

la proiezione del film “I cento passi” di M. T . Giordana alle ore 20:30, sempre in piazza Berlinguer
.

La legalità non è utopia, non è irraggiungibile, ma è qualcosa di realizzabile e deve essere un nostro obiettivo comune, in quanto punto di partenza per creare solide basi di una società civile e culturalmente superiore.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

06 mag 2010

0

16 maggio: Amnesty alla marcia della pace

"I diritti umani non si sgomberano". Dietro una ruspa, e dietro questo slogan, si aprirà l'edizione 2010 della Marcia per la Pace Perugia-Assisi. Centinaia di migliaia di persone sono attese a Perugia, per l'evento che da anni mette insieme la società civile nella sua richiesta di pace e di un mondo più giusto. La Sezione Italiana di Amnesty International sarà presente a fianco delle altre associazioni per sostenere la necessità di un'altra cultura, quella basata su diritti umani, responsabilità, giustizia, legalità, libertà, solidarietà e speranza. Lo farà attirando ancora una volta l'attenzione sulla discriminazione subita dai rom in Italia. Ma non è tutto. Nei giorni precedenti sarà possibile partecipare a seminari, laboratori, dibattiti e incontri.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

05 mag 2010

0

Primo, storico, corso di barman ad Aversa

Sono aperte le iscrizioni al corso “barman per passione” dedicato a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del bere bene. Il corso si svolgerà presso lo shaker club, avrà durata di 10 lezioni, con cadenza settimanale, ad orario da concordare con gli iscritti. Le lezioni saranno tenute da Francesco Conte, con la partecipazione di special guest, selezionati tra barman professionisti, consulenti ed esperti del settore. Le iscrizioni sono aperte a tutti, barman, aspiranti, e soprattutto amanti del bere miscelato. Al termine del corso, e dopo aver superato un esame, sarà consegnato un attestato. Potete richiedere informazioni , materiale didattico e programma, direttamente allo Shaker club, al 3384213183, o all'indirizzo e-mail francesconte@virgilio.it. Il corso, salvo imprevisti, inizierà entro la seconda decade di maggio.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

03 mag 2010

0

Successo per la campagna Liberafiumi 2010 promossa dal WWF

Fonte: Comunicato stampa
150 VOLONTARI AL LAVORO PER MONITORARE IL VOLTURNO
Il presidente regionale Gatto: “i dati serviranno per elaborare proposte concrete, che verranno presentate alle autorità in un dossier nazionale in autunno. Mi auguro che per il Volturno possa essere l’inizio di una vera riqualificazione
Eternit, micro discariche di rifiuti, carcasse di bufali, “bilance” abusive, nutrie, ma anche falchi e diverse orme di mammiferi tipici dell’habitat fluviale. Sono le due facce di quanto i volontari del WWF hanno rinvenuto sulle sponde del fiume Volturno protagonista della campagna “Liberafiumi 2010”.
Un plauso all’impegno dei volontari che hanno passato tutta la giornata di domenica a districarsi tra la vegetazione percorrendo a piedi 100 km delle due rive del fiume. – ringrazia Alessandro Gatto, presidente regionale del WWF – La controprova della sensibilità ambientalista si dimostra anche con verifiche sul campo come questa, che ha un fine importane: quello di elaborare proposte concrete, che verranno presentate alle autorità in un dossier nazionale in autunno. Mi auguro che per il Volturno possa essere l’inizio di una vera riqualificazione”.
Da stamattina, quindi, gli esperti regionali del WWF Campania stanno lavorando all’elaborazione del materiale raccolto dai 150 volontari che il 2 maggio hanno preso parte alla campagna nazionale. I dati verranno presentati alla fine di maggio alla vigilia della Conferenza Nazionale della Biodiversità, mentre in autunno verranno avanzate delle proposte per la tutela, rinaturazione e valorizzazione di ogni fiume coinvolto nell’iniziativa.
Dai primi dati che stiamo elaborando si evince come lungo il corso del basso Volturno si alternino zone che conservano un buon grado di biodiversità ed un ambiente in buono stato di conservazione, a zone di ampio e diffuso degrado. – afferma l’assistente regionale Giovanni La Magna -
Le prime sono aree difficilmente accessibili, che presentano una buona vegetazione ripariale e sponde naturali dove sono state segnalate diverse specie di uccelli tra cui alcuni falchi e anche diverse orme di mammiferi tipici del habitat fluviale”.
In Campania il lavoro dei volontari si è concentrato su oltre 100 chilometri del percorso del fiume Volturno. Scandagliato il tratto compreso tra Capua e la foce del Volturno nel mar Tirreno nel Comune di Castelvolturno, che ha condiviso l’iniziativa ambientalista. Alla manifestazione “Liberafiumi 2010” ha preso parte anche la delegazioni del WWF di Benevento e per la prima volta è stato monitorato il tratto di congiunzione del Volturno con il fiume Calore.
Tante le aree degradate presenti lungo il corso del fiume. Le macchinette fotografiche dei volontari hanno immortalato decine e decine di micro discariche di rifiuti, presenza di eternit, carcasse di bufali, impianti da pesca abusivi, aree allagate con capanni di appostamento, stampi per caccia di frodo, zone di escavazione e aree di frana dovute al taglio illegale di alberi.
Tra tanto degrado è stata avvistata in più tratti anche la nutria. – sottolinea La Magna - Questo roditore, originario del continente americano, sta invadendo i nostri fiumi causando pericolosi danni sia alla fauna locale che all’intero ambiente del corso d'acqua”.
Supporto logistico e partecipazione all’iniziativa è stato garantito dalla Protezione Civile regionale, dai Comuni di Castelvoturno e Grazzanise, dall’AISA di Napoli e Caserta, dal Gruppo rotaract di Caserta, dal circolo canoistico ASD – CCC che ha percorso un lungo tratto di fiume a bordo di canoe per una migliore osservazione delle rive.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Note di corte: il primo concerto della rassegna

Sarà la cantante americana Joy Garrison con il suo quintetto ad inaugurare il 7 maggio la rassegna Note di Corte presentata dal Panart Ristosound in collaborazione con l'Associazione Lennie Tristano Aversa.

Figlia d'arte (suo padre era il leggendario Jimmy Garrison, bassista del quartetto di John Coltrane), Joy Garrison, newyorkese di nascita, ha avuto la possibilità di frequentare sin da piccola i grandi club americani, in particolare quelli di Manhattan, nei quali, appena venuto fuori il suo talento canoro, ha cominciato subito ad esibirsi con successo.

La sua carriera si è da subito legata ai grandi nomi della musica jazz, da Barney Kessel a Kevin Hubanks, da Hank Johnes a John Scofield, con i quali ha cantato soprattutto in America.

Trasferitasi poi in Europa, ha mantenuto i suoi sodalizi internazionali, collaborando con Billy Hart, Billy Preston, Carmen Mc Rae, Gloria Estefan Tony Scott e tanti altri artisti.

In Italia ha lavorato al fianco di Giovanni Tommaso e Romano Mussolini e, a riprova del suo talento versatile, il suo curriculum annovera anche una collaborazione con l'orchestra di Renzo Arbore.

Amante del jazz, del blues, del soul, del funk, la cantante americana fa parte anche di un gruppo gospel, i Chicago High Spirits, con i quali ha girato l'Europa e l'America in lungo e in largo presentando al pubblico con grande stile la tradizione canora afroamericana delle origini.

Considerata una delle voci più eleganti dell'attuale panorama jazzistico, al Panart si esibirà accompagnata dal suo quartetto italiano, che annovera Claudio Colasazza al pianoforte (collaboratore di Eddy Palermo, Tony Scott e Niki Nicolai), Francesco Puglisi al contrabbasso, Amedeo Ariano alla batteria e Fabrizio Aiello alle percussioni. La rassegna proseguirà per tutto il mese di maggio con altri tre grandi appuntamenti: il 14 maggio gli Avion Travel, il 21 Maggio i Cluster, il 28 maggio Lorenzo Hengeller e il suo quartetto

JOY GARRISON QUINTET

Joy Garrison
voice
Claudio Colasazza piano
Francesco Puglisi bass
Amedeo Ariano
drums
Fabrizio Aiello
percussion

Venerdì 7 maggio ore 21,30 Panart Ristosound Via Mazzini 2 Carinaro

Infoline Panart: 081 5029782 - 348 0431771
Infoline Lennie Tristano: 328 8479115 - 349 8732513
Ufficio stampa: Nicola Di Santo 349 4010640

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post

01 mag 2010

0

Sinistra ecologia libertà: Tesseramento 2010

"Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con un'ala soltanto: possono volare solo rimanendo abbracciati............."
in chiusura del comizio per la vittoria delle primarie in puglia 2010, Nichi Vendola citando Don Tonino BELLO.

Parte il tesseramento 2010, verso il 1° congresso, del partito SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA'. Non più adesione, ma tesseramento per dare il segno di una costruzione più solida.

E' sufficiente un click



Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

1 Maggio

Festa del 1 Maggio. Dedichiamo in questa giornata un pensiero a tutte le persone che non hanno un lavoro, a tutti coloro che lo hanno perso e che per lavorare sono lontano dalle famiglie. Una pacca sulla spalla ai precari... ma soprattutto, in questa giornata, vogliamo dedicare un pensiero a chi sul lavoro ha perso la vita. Buon Primo Maggio a tutti.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
0

Liberafiumi 2010: Volturno sorvegliato speciale

Fonte: Comunicato stampa WWF
L’appuntamento è per domenica 2 maggio. Oltre cento volontari effettueranno il monitoraggio di ambo le sponde nel tratto del fiume compreso tra Capua e la foce a Castel Volturno. Il presidente del WWF Campania Alessandro Gatto: “Sarà una giornata importante per fotografare lo stato di salute di uno dei corsi d’acqua più maltrattati della Campania". Il Volturno “sorvegliato speciale”. Il corso d’acqua campano è il protagonista della campagna “Liberafiumi 2010” promossa dal WWF nazionale. L’appuntamento è per le 8.30 di domenica 2 maggio. Oltre cento persone tra volontari ed esperti del WWF, si incontreranno a Grazzanise, in via Cesare Battisti 192-194, dove sarà allestito una sorta di checkpoint di lavoro ove convoglieranno i dati raccolti dai partecipanti alla campagna.
I primi dati – ricorda Alessandro Gatto - verranno resi pubblici già il 16 maggio in occasione della Giornata delle Oasi. L’iniziativa prevede un monitoraggio “visivo” di ambo le sponde nel tratto del fiume compreso tra Capua e la foce a Castel Volturno. I volontari provvisti di macchinette fotografiche, binocoli e schede di censimento, dovranno verificare lo stato delle rive del fiume, lo stato della biodiversità, le zone di esondazione, l'urbanizzazione presente e le situazioni a rischio di inquinamento e degrado ambientale.
La scelta del fiume Volturno non è casuale - ricorda il presidente Gatto – Questo corso d’acqua già dieci anni fa è stato interessato dalla stessa campagna. Oggi ci aspettiamo di raccogliere una serie di dati, che permetteranno al WWF di effettuare delle comparazioni sullo stato di salute di questo fiume, che attraversa un territorio molto compromesso sotto il profilo ambientale”.
Il WWF vuole quindi riprendere l’azione di monitoraggio, presidio e protezione dei fiumi così come già fatto, più volte, per il Volturno nel recente passato, con pubblicazioni scientifiche naturalistiche-ambientali, con una sere di proposte e progetti per la riqualificazione del fiume.
I volontari saranno impegnati in gruppi di lavoro con una scheda di censimento e la cartografia tecnica regionale, in scala 1:5000, per poter puntualmente segnare l’uso del suolo. – ricorda Giovanni La Magna, referente della campagna fiumi del WWF Campania – Non saranno trascurate la presenza di manufatti, di eventuali discariche abusive, punti di captazione dell’acqua dal fiume o scarichi di acque reflue. – e concludendo - Il lavoro dei volontari sarà supportato da tecnici ed esperti del WWF e tutto sarà documentato con fotografie e video”.
In campo scenderà anche la Protezione civile regionale con i propri volontari supportati da mezzi e 1 gommone. L’iniziativa è condivisa, inoltre, dal Comune di Castelvolturno, dell’AISA (associazione italiana scienze ambientali) regionale e provinciali e dal gruppo canoistico del circolo ASD – CCC, che affiancheranno i volontari del WWF campano. Ulteriori notizie su
www.wwf.it/fiumi.

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo
Stampa il post
Questo blog è un aggregatore di notizie e non rappresenta unatestata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.ro 62 del 7/03/2001. Le notizie e le immagini inserite nel blog sono tratte anche da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarcelo e saranno subito rimosse. A chiunque è concesso lasciare commenti ai post, anche quelli in forma anonima. Il gestore del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di "terzi".